• Mer. Giu 29th, 2022

San Tommaso Moro

DiRoberto Immesi

Dic 11, 2021

Si tratta dell’italianizzazione di Thomas More, l’avvocato inglese decapitato per essersi opposto allo scisma anglicano di re Enrico VIII nel XVI secolo. Proclamato santo nel 1935, quindi abbastanza recentemente, è ricordato anche nel calendario anglicano e dal 2000, per volontà di San Giovanni Paolo II, è stato proclamato patrono degli statisti e dei politici.

Era un intellettuale di grande prestigio, autore di numerose opere e creatore del termine “utopia”, titolo di un suo romanzo. Fine umanista, ebbe una brillante carriera politica nell’Inghilterra del 1500 sino a diventare consigliere e segretario del re; fu uno strenuo difensore del Papato contro i protestanti e arrivò addirittura a mettersi contro il proprio sovrano, pur di non rinnegare la fedeltà al soglio pontificio. Nominato “difensore della fede” da Papa Leone X, si ritrovò nella diatriba fra Enrico VIII (che voleva l’annullamento del suo matrimonio) e il Pontefice Clemente VII che portò il re inglese a dichiararsi capo della Chiesa d’Inghilterra e a richiedere un Giuramento di supremazia al clero. Moro si rifiutò e venne imprigionato, fino alla condanna a morte per decapitazione.

Roberto Immesi

Giornalista, collabora con Live Sicilia, è Revisore dei Conti dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia e Membro dell’Unione Cattolica Stampa Italiana (UCSI), sezione di Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.