• Dom. Set 25th, 2022

Il Santuario della Madonna dei Rimedi a Palermo

DiRosario De Santis

Dic 13, 2021

La Chiesa carmelitana sorta in seguito ad un miracolo.RUGGERO I E LA MADONNA DEI RIMEDI/ A PALERMO DURANTE LA PRESA DELLA CITTA’ IN MANO AI MUSSULMANI/ RUGGERO AVEVA SPERIMENTATO IL COSIDDETTO “RIMEDIO DELLA SALVEZZA”/ L’ESERCITO SI ERA AMMALATO PER UN MORBO CONTRATTO DA UNA VENEFICA SPECIE DI INSETTI/ LA VERGINE IN SOGNO LO INVITA AD ACCENDERE DEI FUOCHI TRA LE TENDE DELL’ACCAMPAMENTO MILITARE/ E’ LA SALVEZZA/ RUGGERO EDIFICA LA PRIMITIVA CAPPELLA INTITOLATA A “SANTA MARIA DEI RIMEDI”/ UN RACCONTO SIMILARE NARRA INVECE CHE L’ESERCITO VENNE STRONCATO DA UNA TERRIBILE FEBBRE MALARICA CHE STAVA DECIMANDO L’ESERCITO CRISTIANO / RUGGERO SU INDICAZIONE DELLA VERGINE MARIA, SOGNA DI UN’ERBA MEDICAMENTOSA CHE RACCOLTA E INGERITA COME UN DECOTTO (IL “RIMEDIO”) DEBELLO’ DEFINITIVAMENTE IL TERRIBILE MORBO /QUASI SIMILI I DUE LEGGENDARI RACCONTI CHE ATTESTANO IN QUESTO LUOGO UN EVENTO STRAORDINARIO CHE HA DATO ORIGINE ALLA PRIMITIVA COSTRUZIONE DI UN EDIFICIO SACRO/

LA NUOVA CHIESA (e il culto). L’edificio sacro venne elevato intorno al 1064 dal Gran Conte Ruggero secondo il racconto del Mongitore / Passeranno parecchi secoli e nel 1609 su invito del Viceré giungerà a Palermo Padre Domenico di Gesù e Maria fondatore del Convento carmelitano /I lavori vennero approntati dall’architetto MARIANO SMIRIGLIO che realizzò un disegno in facciata ispirato a modelli romani in cui spicca il bel portale di ispirazione gaginesca /Nel 1610 l’arcivescovo genovese Giannettino, cardinale Doria, consacra il nuovo tempio /Ma già l’anno seguente per la troppa vicinanza del monastero al Palazzo Reale aveva rischiato la sua distruzione /Sarà poi mantenuto dal Senato palermitano e riconsacrata nel 1625 /In seguito alla soppressione di molti conventi sarà definitivamente chiusa e abbandonata nel 1844 (In tale occasione venne spogliata di quasi tutti i suoi beni e capolavori /La sua rinascita in epoca moderna quando nel 1949 venne restituita alla Chiesa ed ai padri carmelitani /Auspice il cardinale ERNESTO RUFFINI, arcivescovo di Palermo, che fece restaurare la Chiesa ridotta ormai ad una stalla /Venne riconsacrata con grande concorso di popolo il 16 maggio del 1953 /Lo stesso cardinale Ruffini farà dono alla Chiesa della bella e artistica statua della Madonna col bambino di scuola gaginesca (oggi collocata nel transetto a destra) /Il cardinale Ruffini per sua disposizione testamentaria è stato sepolto accanto all’altare della Madonna /Nel 1954 anno mariano la chiesa è stata dichiarata Santuario mariano di Palermo /

Rosario De Santis

Accompagnatore e animatore culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.