• Gio. Lug 7th, 2022

Il Comune di Palermo approva la proposta di dedicare una strada a padre Matteo La Grua

DiMichelangelo Nasca

Mar 5, 2022

Il consiglio comunale della Città di Palermo ha approvato una mozione – presentata dal consigliere Catia Meli – per intitolare una strada a padre Matteo La Grua, il religioso originario di Castelbuono a cui si deve, oltre all’importante impegno nel ministero dell’esorcismo, la fondazione del “Centro Carismatico Gesù Liberatore” nella contrada di Margifaraci a Palermo.

Matteo La Grua – si legge tra le motivazioni presentate al Comune e riportate da “Palermotoday” – «ha rappresentato una guida umana e spirituale per i poveri e gli ultimi della città di Palermo, ricevendo alla sua porta anche migliaia di fedeli provenienti da tutta la Sicilia e gran parte d’Italia».

La volontà di dedicare una strada o una piazza a padre La Grua era stata già annunciata lo scorso gennaio dal Sindaco di Palermo, «per rendere indelebile – dichiarava Leoluca Orlando – il ricordo di un uomo che è stato esempio instancabile di una chiesa militante, sempre vicina agli ultimi».

Edificato in un terreno appartenuto alla mafia e donato da una donna convertita, il “Centro Carismatico Gesù Liberatore” di Margifaraci a Palermo è un importante simbolo dell’opera svolta da padre Matteo La Grua, il cui desiderio era quello di trasformare Margifaraci in un luogo che potesse diventare punto di riferimento per tutti, e in modo particolare per il numeroso gruppo del Rinnovamento nello Spirito Santo.

Preso atto della volontà espressa dall’amministrazione comunale di Palermo, tra non molto tempo, dunque, per raggiungere il centro di Margifaraci si potrà percorrere la “via Matteo La Grua”.

Puoi ricevere le notifiche degli articoli di PORTA DI SERVIZIO iscrivendoti gratuitamente nel nostro gruppo Telegram, qui t.me/portadiservizio

Michelangelo Nasca

Giornalista vaticanista, docente di Teologia Dogmatica. È presidente dell’emittente radiofonica dell’Arcidiocesi di Palermo, “Radio Spazio Noi”, e dell’Unione Cattolica Stampa Italiana (UCSI), sezione di Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.