• Gio. Lug 7th, 2022

Una lapide, nel santuario Madonna dei Rimedi, per ricordare l’ordinazione del Beato Pino Puglisi

DiMichelangelo Nasca

Dic 13, 2021

Una lapide commemorativa è stata svelata ieri pomeriggio, nel Santuario Madonna dei Rimedi di Palermo, per ricordare l’ordinazione presbiterale del beato Giuseppe Puglisi, avvenuta il 2 luglio del 1960.L’evento è stato pensato e realizzato dall’attuale priore del Santuario carmelitano, padre Renato Dall’Acqua, che ha concelebrato ieri la Messa insieme al padre Commissario del Carmelo di Sicilia, padre Paolo Pietra e a don Mario Torcivia, autore della “Positio super martyrio” su don Pino Puglisi.

Nella lapide è stato inciso uno scritto del beato Puglisi: «Cristo diventò per me una persona, un amico. Ogni momento della mia giornata io lo riferivo a Lui, me lo sentivo sempre vicino»; poi il testo commemorativo: «In questo tempio mariano, il 2 luglio 1960, per l’imposizione delle mani di S. Em. Card. Ernesto Ruffini, fu ordinato sacerdote di Cristo Signore il Beato Giuseppe Puglisi. I Carmelitani Scalzi a perenne ricordo dell’avvenimento».

Il Santuario mariano della Madonna dei Rimedi, cuore della spiritualità carmelitana del capoluogo siciliano, ha rappresentato per don Pino Puglisi un’importante “statio” spirituale, in modo particolare per il sacramento della Penitenza e della Riconciliazione che – ricordano alcuni testimoni – era solito ricevere da uno dei Padri Carmelitani del Santuario dei Rimedi.

Tra gli ospiti di questa iniziativa Maurizio Artale, il presidente del Centro di accoglienza Padre Nostro, accompagnato da un gruppo di volontari. Per il resto, nessun’altra autorità presente, se non quella del Popolo di Dio rappresentata dai fedeli.

Michelangelo Nasca

Giornalista vaticanista, docente di Teologia Dogmatica. È presidente dell’emittente radiofonica dell’Arcidiocesi di Palermo, “Radio Spazio Noi”, e dell’Unione Cattolica Stampa Italiana (UCSI), sezione di Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.