È Mons. Cosimo Leone il presbitero siciliano della Diocesi di Cefalù ad essere stato nominato da Papa Francesco Canonico del Capitolo di San Pietro in Vaticano, “ad quinquennium”.

La notizia è stata diffusa dal sito della diocesi che fa inoltre sapere la data dell’immissione canonica che avverrà domenica 28 gennaio 2024, dopo i Vespri all’altare della Cattedra in San Pietro. “Tutta la Comunità – si legge nella nota – è invitata a unirsi in preghiera. A Mons. Leone gli auguri del Vescovo per il nuovo ministero che è stato chiamato a svolgere a servizio della Basilica Vaticana.

La carica

Il Capitolo di San Pietro è un collegio di clero, nato nella seconda metà dell’XI secolo, con il compito di garantire la cura liturgico-sacramentale della Basilica di San Pietro. Inizialmente ne faceva parte un numero variabile di canonici, posti sotto la direzione del cardinale arciprete della Basilica vaticana. Solo nella seconda metà del Duecento si iniziò a definire per statuto l’organico capitolare, che, per progressivi ampliamenti, nel secolo scorso giunse a contare quasi cento persone.

Oltre ai loro compiti istituzionali, i canonici di San Pietro si sono distinti a lungo nella promozione di culti devozionali: ad esempio ispirando la nascita e l’attività dell’Arciconfraternita del Santissimo Sacramento, o promovendo il culto della Vergine Maria, tramite la solenne incoronazione di immagini mariane, dapprima solo a Roma, ma poi anche in altre italiane e nel resto mondo.

Di Giovanni Azzara

Giornalista, laureando in Lettere e Storia, ha studiato Scienze Religiose. Appassionato di Storia della Chiesa, segue la cronaca vaticana. Membro dell’Unione Cattolica Stampa Italiana (UCSI), sezione di Palermo, è vicedirettore del quotidiano Esperonews, collabora con Radio Spazio Noi inBlu e Radio Panorama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *