• Mar. Gen 31st, 2023

Il nome “Missione di Speranza e Carità” matura in seguito all’incontro tra Biagio Conte e Papa Benedetto XVI

DiMichelangelo Nasca

Gen 5, 2023

Nella memoria solenne del funerale di Papa Benedetto XVI, la Missione di Speranza e Carità fondata da Biagio Conte – che vive in questi giorni la sua malattia con fede e coraggio – ci regala il ricordo indelebile dell’incontro tra Papa Benedetto XVI e Fratel Biagio Conte avvenuto il 3 ottobre del 2010, in occasione della visita pastorale di Papa Benedetto XVI a Palermo. Nella foto, insieme a Biagio Conte vi è anche Padre Giuseppe Vitrano che ormai da tempo ha abbracciato e accompagna la fondazione di Biagio Conte.

«In questo incontro – riferisce Riccardo Rossi, portavoce della Missione – matura l’associazione pubblica di fedeli della Missione di Speranza e Carità. Negli anni precedenti Papa Benedetto XVI aveva scritto due encicliche: Spe Salvi (30 novembre 2007) e Caritas in veritate (29 giugno 2009) appunto sulla Speranza e sulla Carità».

«L’incontro – prosegue Riccardo Rossi – testimonia in modo profetico la grande comunione con la chiesa, rappresentata da Pietro nella persona di Papa Benedetto XVI che è simbolo della fede. Il nome di Missione di Speranza e Carità è stato maturato da Fratel Biagio e Padre Pino proprio in quell’incontro con Papa Benedetto XVI».

Puoi ricevere le notifiche degli articoli di PORTA DI SERVIZIO iscrivendoti gratuitamente nel nostro gruppo Telegram, qui t.me/portadiservizio

Michelangelo Nasca

Giornalista vaticanista, docente di Teologia Dogmatica. È presidente dell’emittente radiofonica dell’Arcidiocesi di Palermo, “Radio Spazio Noi”, e dell’Unione Cattolica Stampa Italiana (UCSI), sezione di Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *