• Lun. Dic 5th, 2022

Un’associazione riconosciuta dal vescovo di Trapani, per custodire la straordinaria testimonianza di fede del piccolo Manuel Foderà

DiMichelangelo Nasca

Giu 3, 2022

Si terrà a Calatafimi, nella chiesa di San Michele, l’incontro di presentazione di “Missione Luce Manuel Foderà”, un’associazione privata di fedeli riconosciuta dal vescovo di Trapani e formata da un gruppo di laici che desiderano tenere viva la memoria e la spiritualità del piccolo Manuel, morto all’età di nove anni nel Luglio del 2010.

Mons. Fragnelli, vescovo di Trapani

A motivare l’attenzione della Chiesa nei confronti di questo bambino siciliano vi sono i numerosi episodi di straordinaria testimonianza di fede vissuti dal piccolo Manuel e raccontati in due pubblicazioni, oltre alle dichiarazioni di molte persone che, a diverso titolo (familiari, medici, presbiteri, laici), hanno avuto modo di conoscere Manuel.

«I miei occhi vedono cose che gli altri non vedono perché nel buio della mia vita, per alcuni vuota e insignificante, io vedo cose bellissime». È una delle frasi di Manuel Foderà, che ha fatto della sua vita una “missione di luce”, vivendola sempre al 100 per cento da “guerriero della luce”, come lui si definiva, grazie ad un rapporto fortissimo con il suo “amico speciale”: Gesù.

Manuel – come riferiscono i testimoni –, tutte le volte che riceveva l’Eucaristia mostrava una particolare emozione: «Mamma – diceva con delicatezza –, non ho sentito la voce di Gesù, così come tu senti la mia, ma sono riuscito a parlargli e Lui mi rispondeva nel mio cuore. Che bello! Sono felice!». Vi sono anche altre testimonianze che sottolineano questa devota attenzione all’Eucaristia. «Ogni volta – spiega don Ignazio, amico di Manuel – riceveva la Comunione nelle mani con tanta riverenza e rispetto. Se eravamo nella cappella dell’ospedale, si distendeva sulla panca. Se, invece, era ricoverato, si metteva sotto le coperte, coprendosi anche il volto e rimaneva dai dieci ai venti minuti in assoluto silenzio». Don Ignazio – che diventerà anche padre spirituale di Manuel – ricorda inoltre: «Le tantissime altre cose che mi confidava mi convincevano ogni giorno di più che in lui c’era davvero qualcosa di grande, superiore alle normali cose che un bambino possa dire o pensare».

A presentare la nuova associazione “Missione Luce Manuel Foderà” (domani 4 giugno) sarà il vescovo di Trapani, Pietro Maria Fragnelli, mentre Valerio Bocci, già docente di comunicazione e pastorale presso le Università salesiane di Torino e Gerusalemme, presenterà il suo ultimo volume “Manuel e il segreto della felicità” (SANPINO edizioni) che contiene tra l’altro fumetti con testi scritti proprio da Manuel, suoi testi e preghiere, alcune messe in musica. A moderare l’incontro, la giornalista Lilli Genco.

L’associazione è presieduta da Pietro Vivona con assistente spirituale don Alberto Genovese, vicario generale della Diocesi trapanese.

Nel corso dell’incontro che sarà animato dal gruppo del Rinnovamento nello Spirito di Calatafimi, interverranno con le loro testimonianze su Manuel lo chef Roberto Cascino, Fabiana Di Giuseppe con suo figlio Giuseppe Manuel. L’incontro sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook dell’associazione “Missione Luce Manuel”.

Al termine dell’incontro (ore 18.30), il vescovo, monsignor Fragnelli, presiederà la Celebrazione Eucaristica.

Puoi ricevere le notifiche degli articoli di PORTA DI SERVIZIO iscrivendoti gratuitamente nel nostro gruppo Telegram, qui t.me/portadiservizio

Michelangelo Nasca

Giornalista vaticanista, docente di Teologia Dogmatica. È presidente dell’emittente radiofonica dell’Arcidiocesi di Palermo, “Radio Spazio Noi”, e dell’Unione Cattolica Stampa Italiana (UCSI), sezione di Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *