• Ven. Dic 9th, 2022

Carlo Acutis. Un breve ritratto del giovane beato

DiVito Giuliana

Mar 21, 2022

Ragazzo “normale” ma con una vera vocazione di fede e dedizione per il Signore, esempio e faro di luce per tutti. Carlo Acutis è nato a Londra il 3 Maggio del 1991 e sin dai primi anni della propria esistenza mostra profondo interesse per i temi della spiritualità.

La Prima Comunione, all’età di soli sette anni, lo inizia subito nel suo rapporto di amicizia con Dio, sua unica e vera guida nel cammino della sua breve vita.

Si è dedicato al catechismo, divenendo prima aiuto catechista e successivamente catechista, facendosi ancora una volta portatore della saggezza di Gesù Cristo.

Quando era ancora in vita, diceva di avere un sacco di amici, ma non erano certamente quelli comuni a tutti noi. Ci sono tracce di un suo sito internet nel quale Carlo ha parlato dei suoi “amici in cielo” parlando di coloro che lo hanno preceduto nella sua scalata verso l’eternità (Santiebeati.it). Sulla rete, inoltre, è presente un sito internet dal titolo “Miracoli Eucaristici” ideato e progettato dal giovane Beato.

Si tratta di una illustrazione fotografica che, attraverso l’iconografia sacra, mostra alcuni miracoli eucaristici che si sono verificati per due secoli in tanti paesi del mondo, e che sono stati riconosciuti ufficialmente dalla Chiesa. 

Carlo Acutis ha vissuto una vita fulminante e piena di impegni, quanto la malattia che lo ha portato in paradiso il 12 Ottobre 2006 all’Ospedale San Gerardo di Monza.

“Morirò presto”, aveva detto, parlando della sua morte a seguito di una fortissima forma di leucemia.

Uno dei numerosi meriti di questa giovane figura di santità e di fede è da attribuire al fatto che fece diventare internet il suo canale di evangelizzazione preferito, tanto da essere ad oggi considerato come il patrono della rete. La madre stessa, fiera del suo ragazzo, ha dichiarato: “Mio figlio Carlo Acutis è l’influencer di Dio. Lui non pubblicizzava prodotti alla moda o vestiti, ma l’amore di Dio. Per lui internet era il mezzo per diffondere la fede, l’amore verso la Madonna, il dono incalcolabile dell’Eucaristia, che definiva ‘autostrada per il paradiso’” (Interris.it).

La maggiore aspirazione di Carlo era la santità, anche se allo stato attuale è stato proclamato beato nella chiesa di San Francesco d’Assisi il 10 Ottobre del 2020 dal cardinale Agostino Vallini durante una santa Messa.

Le spoglie del giovane sono attualmente custodite presso la Chiesa di Santa Maria Maggiore ad Assisi, dopo un trattamento specifico di conservazione. Ogni anno, centinaia di fedeli transitano in quel luogo per rendergli omaggio.

Puoi ricevere le notifiche degli articoli di PORTA DI SERVIZIO iscrivendoti gratuitamente nel nostro gruppo Telegram, qui t.me/portadiservizio

Apertura della tomba del beato Carlo Acutis

Vito Giuliana

(1993), ha conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni presso l’Università degli Studi di Palermo. Appassionato di giornalismo, scrittura, musica, automobili e pubblicità. Socio Rotaract presso Rotaract Club Palermo Ovest, Distretto 2110 Sicilia – Malta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *