• Sab. Nov 26th, 2022

“Pregate per me e per tutti gli ammalati”. L’invito di Biagio Conte e la conferma delle gravi condizioni di salute personale

DiMichelangelo Nasca

Giu 27, 2022

Come avevamo comunicato in questi giorni, Biagio Conte – fondatore della Missione di Speranza e Carità della città di Palermo – in questi giorni è stato ricoverato per una serie di accertamenti che purtroppo non hanno dato l’esito positivo sperato.

Fratel Biagio – riferisce un comunicato ufficiale della Missione di Speranza e Carità – «ci dice di comunicare che gli è stato diagnosticato un tumore del colon. Il motivo principale che ha indotto Fratel Biagio a comunicare a tutti la sua malattia è “perché – sono le sue parole – così tanti cittadini che lottano contro questo stesso male possano sentirmi vicino nella preghiera e nel travaglio di questo cammino di sofferenza”».

Una notizia che mostra con estrema chiarezza le gravi condizioni di salute di fratel Biagio Conte, amato da tantissimi palermitani che hanno potuto toccare con mano lo spirito missionario e di carità profuso da Biagio Conte, nella città di Palermo, verso quanti vivono nel bisogno.

«In questi giorni – prosegue il comunicato della Missione – tanti, tantissimi, mossi da grande affetto, hanno chiamato al telefono o inviato messaggi per chiedere informazioni sulle sue condizioni di salute. Avremmo preferito rispondere ad ognuno, uno per uno, ma le richieste sono troppe e non riusciamo. Abbiamo preferito che a tutti arrivasse questo messaggio soprattutto perché contiene la precisa volontà e le parole che fratel Biagio ha chiesto di condividere ai fratelli missionari che lo assistono in ospedale».

Nel ringraziare e ricordare nella preghiera il personale sanitario, i religiosi e i volontari dell’ospedale che stanno ogni giorno donandosi e prendendosi cura di Fratel Biagio con tanto amore e impegno – precisa l’addetto stampa della Missione, Riccardo Rossi – il comunicato si conclude con una esortazione alla preghiera: «Ognuno di noi, tutti noi, di fronte alla sofferenza e in particolare anche nel caso di uno stato di salute un po’ più impegnativo, siamo invitati a fare quello che ha fatto Maria, che accoglieva e custodiva la sofferenza del figlio nel suo cuore».

Un invito alla preghiera che certamente tantissime persone hanno già iniziato ad abbracciare, per sostenere Biagio Conte in questo momento di grande fatica.

Puoi ricevere le notifiche degli articoli di PORTA DI SERVIZIO iscrivendoti gratuitamente nel nostro gruppo Telegram, qui t.me/portadiservizio

Michelangelo Nasca

Giornalista vaticanista, docente di Teologia Dogmatica. È presidente dell’emittente radiofonica dell’Arcidiocesi di Palermo, “Radio Spazio Noi”, e dell’Unione Cattolica Stampa Italiana (UCSI), sezione di Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *