• Lun. Dic 5th, 2022

A Termini Imerese nasce un Centro Studi dedicato a “Nostra Signora della Consolazione”

DiGiovanni Azzara

Gen 10, 2022

E’ stato presentato lo scorso sabato 8 gennaio 2022 presso la Parrocchia Santuario Madonna della Consolazione, il Centro Studi di ispirazione cattolica denominato “Nostra Signora della Consolazione”. Dopo l’esposizione degli scopi del nuovo Centro da parte di don Enrico Campino, Parroco e Presidente dello stesso, sono intervenuti: Giuseppe Catanzaro, ingegnere, che ha parlato sui “Cenni storici sul Santuario termitano” e di Maria Rita Costanza, docente della Scuola teologica che trattato una comunicazione su “Breve lettura teologica dell’architettura del Santuario”, il tutto coordinato da Alfonso Lo Cascio, direttore del giornale Esperonews.
Il Centro studi, secondo quanto indicato nello Statuto, ha lo scopo di promuovere e sostenere gli studi e le ricerche relativi alla conoscenza storica e alla salvaguardia dei beni artistico-religiosi della città di Termini Imerese, in particolare, promuovere incontri di studio, seminari, tavole rotonde, convegni aperti al pubblico, volti ad approfondire temi religiosi e questioni storico-architettoniche, inerenti il grande patrimonio artistico-culturale della Chiesa di Termini Imerese. Inoltre organizzare conferenze, mostre e altre manifestazioni culturali al fine di aumentare nella popolazione la conoscenza e la coscienza dei beni, promuovere e sostenere, anche in collaborazione con altre associazioni, enti pubblici e privati, la manutenzione e il restauro di beni mobili e immobili di importanza storica o che comunque rivestano un particolare interesse per la comunità religiosa della città e infine pubblicare i risultati degli studi promossi dal centro, servendosi anche dei giornali e dei canali social. Il Centro senza finalità di lucro ha sede a Termini Imerese nel Santuario della Madonna della Consolazione.

Giovanni Azzara

Ex studente in Teologia, attualmente studia "Lettere, Sapere Umanistico e Formazione", appassionato di tutto ciò che riguarda la storia, in particolare quella della Chiesa e anche di giornalismo. Membro dell’Unione Cattolica Stampa Italiana (UCSI), sezione di Palermo, collabora con Radio Panorama e Radio Spazio Noi inBlu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *